Diventa donatore

Perché donare

Perché è importante donare il sangue?

Il bisogno di sangue e dei suoi componenti è in costante aumento a causa dell’invecchiamento della popolazione e di cure sempre più numerose e nuove. Il sangue è indispensabile per moltissime terapie e non solo nelle situazioni di emergenza. Non puoi sapere a chi doni il tuo sangue, ma sappi che la tua donazione è destinata a molti tipi di malati, a quelli oncologici e alle persone che hanno emorragie importanti per traumi, interventi chirurgici, tra cui i trapianti, o durante il parto.

Perché è importante donare il plasma?

Ogni anno più di 800mila kg di plasma vengono inviati alle aziende farmaceutiche per la produzione di medicinali insostituibili nella cura di molte malattie. Poiché il fabbisogno nazionale rende necessario importare dall’estero alcune scorte di tali farmaci, è fondamentale incrementare il numero di donatori e di donazioni. Per dare il tuo contributo e fare la differenza, contatta la AVIS più vicina e te e scopri come poter donare il plasma!

Requisiti per donare

Possono iscriversi all’Associazione tutte le persone sane:

  • di età compresa tra i 18 e 60 anni (i donatori periodici possono invece donare fino a 65 anni il sangue intero e fino a 60 plasma. Oltre i 65 anni solo a giudizio del medico Avis e non oltre i 70 anni);
  • di peso corporeo superiore a 50 chili;
  • con pressione arteriosa sistolica tra i 110 e 180 e diastolica tra i 60 e 100;
  • con stato di salute buono;
  • che non hanno comportamenti a rischio trasfusionale.

Tipologie di donazione

Esistono diverse tipologie di donazione: quella di sangue intero, quella di plasma (plasmaferesi), oppure di piastrine (piastrinoaferesi), e la donazione multipla di emocomponenti.

Donazione sangue intero

La donazione di sangue intero è la forma di donazione più frequente. Permette di prelevare allo stesso tempo tutte le componenti del sangue: globuli rossi, globuli bianchi e piastrine che vengono separati in seguito. La sacca di sangue viene poi inviata al Centro Trasfusionale dell’A.O. Papa Giovanni XXIII di Bergamo che, dopo aver eseguito i controlli di esami previsti per Legge, provvede al suo frazionamento e cioè alla separazione delle singole componenti del sangue. Il prelievo di sangue intero ha usualmente una durata inferiore ai 10 minuti. Il volume di sangue prelevato, stabilito per legge, è uguale a 450 ml.

Donazione in aferesi

La donazione in aferesi permette di prelevare un solo componente del sangue per mezzo di un macchinario che separa le cellule mentre gli altri componenti vengono infusi di nuovo al donatore. È ugualmente possibile prelevare 2 componenti simultaneamente, si parla allora di donazione multicomponenti. La donazione in aferesi offre il vantaggio di prelevare in maggior quantità i componenti di cui i malati hanno bisogno; ha una durata superiore alla donazione di sangue intero. Questo tipo di donazione generalmente è proposta ai donatori che hanno già un’esperienza di donazione di sangue.

Aferesi

Si esegue con apparecchiature che prelevano il sangue e ne separano le componenti ematiche, trattenendo quelle di cui si ha necessità (plasma, piastrine, ecc), mentre i restanti elementi vengono restituiti successivamente, utilizzando un unico accesso venoso. Ha una durata compresa tra i 40/50 minuti (per la plasmaferesi) e i 90 minuti (per la piastrinoaferesi).

Plasmaferesi

Nel caso della plasmaferesi, il volume prelevato deve essere compreso tra un minimo di 600 ml e un massimo di 700 ml al netto dell’anticoagulante, con un volume massimo complessivo di 1,5 litri al mese e 12 litri nell’anno.

Il progetto Plasmaitalia

Nel 2016 è stato emanato il primo Programma nazionale finalizzato allo sviluppo della raccolta di plasma ed alla promozione del razionale ed appropriato utilizzo dei medicinali plasmaderivati. Il progetto Plasmaitalia è una iniziativa promossa da: Centro Nazionale Sangue e Istituto Superiore della Sanità.

Come donare

Introduzione al tema della donazione: perché è importante donare

scopri di più

FAQ

Introduzione al tema della donazione: perché è importante donare

scopri di più