26 Nov

AVIS COMUNALE BERGAMO HA PREMIATO I POETI DAL “CUORE D’ORO”

Sono 6 i vincitori del 35°concorso di poesia dialettale

Premiati da sinistra verso destra: 
segnalato sez. il dono del sangue Gianpietro Biffi, 2° class. tema libero Daniele Trabucco,  class. tema libero Enrico Maffioletti, 1° class. tema libero Carmen Fumagalli Guariglia, 1° class. il dono del sangue Mario Rota. Dietro: Cav Mario Rivola, Presidente Avis Comunale Bergamo Roberto Guerini, Cav. Paolo Comana Ducato Piazza Pontida, Assessore Maria Carolina Marchesi, Cav. Gianni Pisoni Responsabile Concorso.

Bergamo, 24 novembre 2018 – Sono 56 le poesie in dialetto bergamasco, di cui 40 a “Tema libero” e 16 a tema “Il dono del sangue”, scritte dai poeti bergamaschi e “bergamaschi dall’estero” che hanno partecipato al 35° concorso Cuore d’oro di Avis comunale Bergamo.

Un patrimonio di cultura, storie e tradizioni locali, che ha visto la premiazione di 6 poeti dal cuore d’oro, avvenuta questa mattina nella Sala Conferenza della Sede Avis di Bergamo, in via Leonardo Da Vinci 4.

Una tradizione storica di Avis Comunale Bergamo che quest’anno ha visto salire sul podio, rispettivamente al 1°, 2° e 3° posto per la sezione a tema libero Carmen Fumagalli Guariglia con “Ötörno”, Daniele Trabucco e la sua “Ol prepotènt” ed Enrico Maffioletti con la poesia “Ol döbe”. Le rime di “Ol mé bórgh” del poeta Silverio Signorelli sono state l’elaborato segnalato dalla commissione.

Mario Rota con la poesia “Ol dé del giödésse e Gianpietro Biffi con “Só stàcc ün Avisì” hanno conquistato rispettivamente il primo posto e il titolo di elaborato segnalato per la sezione dono del sangue.

I primi classificati hanno ricevuto in dono il Cuore d’Oro Avis, secondo e terzo classificato la Targa Avis comunale e i poeti degli elaborati segnalati hanno ricevuto la Targa Ducato piazza Pontida.

Avis Comunale Bergamo pubblicherà prossimamente la raccolta delle poesie partecipanti ai concorsi degli anni 2016, 2017 e 2018.

«Siamo affezionati a questo concorso: fu il dottor Carminati a bandirlo per la prima volta nel 1962, in occasione della XXVI Assemblea Nazionale dell’AVIS, e da allora, anche se con alcune interruzioni, è arrivato fino a noi per volontà del Responsabile della Cultura di Avis Comunale Gianni Pisoni, coinvolgendo sempre tantissimo la comunità bergamasca. I partecipanti, giovani e meno giovani, sono uniti da radici comuni e dal desiderio di portare avanti questa nostra identità, con un pensiero speciale proprio per il dono, da sempre valore fondante della nostra associazione» – ha dichiarato Roberto Guerini, Presidente di Avis Comunale Bergamo. 

 

Premiati da sinistra verso destra: 
segnalato sez. il dono del sangue Gianpietro Biffi, 2° class. tema libero Daniele Trabucco,  class. tema libero Enrico Maffioletti, 1° class. tema libero Carmen Fumagalli Guariglia, 1° class. il dono del sangue Mario Rota.

Per leggere le poesie vincitrici clicca qui.